Blog / Come chiudere un pergolato: tutte le soluzioni con e senza permesso di costruire

Come chiudere un pergolato: tutte le soluzioni con e senza permesso di costruire

In questo articolo verranno illustrate tutte le soluzioni per chiudere il vostro pergolato, portico o terrazzo e trasformarlo in un'accogliente veranda da vivere anche durante i mesi più freddi.

Vivere il proprio pergolato fiorito o il proprio terrazzo affacciato sul giardino è davvero un piacere durante la bella stagione, poiché sono i luoghi che ci regalano un gioioso contatto con l'aria aperta e la Natura pur rimanendo a casa.

Ma cosa succede quando cambia il tempo o si entra in una stagionalità più fredda?

Poco a poco questi spazi vengono lasciati in stato di abbandono in attesa della primavera successiva. In realtà esistono molte soluzioni per continuare ad utilizzare questi spazi domestici e rendere l'inverno un po' meno pesante.

Avere la possibilità di utilizzare per molto più tempo il proprio spazio esterno non è l'unico vantaggio: un pergolato chiuso o una veranda sono ambienti che se anche non vengono riscaldati, accumulano la luce e il calore solare, proteggendo dal freddo gli ambienti adiacenti.

Questo contribuisce a ridurre il consumo energetico, ed è per questo motivo che le pareti e le strutture ombreggianti solidali all'abitazione sono spesso soggetto di detrazioni fiscali e incentivi.

L'utilizzo che si può fare di una veranda o di un balcone chiuso è molteplice: questo spazi possono diventare salotti alternativi, piccoli studi, zone di relax protetti dagli agenti atmosferici, senza considerare che in questo modo è facile far crescere piante e fiori godendo della loro presenza tutto l'anno.

Serve un permesso per chiudere un balcone o un portico?

Se si vuole chiudere aree di superficie accessoria come balconi, tettoie e portici, l'obbligo di richiedere il permesso comunale dipende dal tipo di parete che si intende installare.

In commercio esistono diverse soluzioni, si può dire in generale che tutte le pareti che prevedono un'installazione permanente, come infissi in vetro o policarbonato, necessitano di permessi, in quanto aumentano la superficie utile dell'immobile.

In alternativa, una soluzione temporanea e più economica che non richiede alcun tipo di permesso è quella di installare tende a chiusura ermetica a caduta.

Chiaramente non sarà possibile raggiungere i livelli di comfort offerti da una veranda in vetro, ma permetterà comunque di riparare queste zone dalle correnti d'aria e dalle precipitazioni.

Serve un permesso per chiudere una pergola o un pergolato?

Innanzitutto partiamo col definire cosa sia esattamente una pergola o un pergolato, che attualmente rientrano nel Glossario per l'Edilizia libera, quindi non richiedono permessi di costruzione:

  • Pergola: (voce n. 50) qualificato come arredo delle aree di pertinenza degli edifici; è consentita installazione (non sono indicati termini quantitativi e qualitativi).
  • Pergolato: (voce n. 46) qualificato come arredo delle aree di pertinenza degli edifici; è consentita installazione, a condizione che sia di limitate dimensioni (quanto, non si sa) e non stabilmente infisso al suolo.

In sostanza la normativa ci dice che per una struttura rimovibile e completamente aperta sui lati e sul tetto come un pergolato ornamentale di sostegno per le piante rampicanti i permessi non sono necessari.

Ma nel momento in cui si decide di chiudere questo tipo di strutture sia sul tetto che sui lati cosa succede?

Se si decide di utilizzare una copertura e delle pareti in tessuto, si ottiene quella che nel Glossario per l'edilizia libera viene definita Pergotenda, ovvero una struttura costituita da elementi verticali e orizzontali di raccordo, sormontate da una copertura fissa o ripiegabile formata da tessuto.

Per questo tipo di strutture non esiste una definizione chiara e univoca, e il contesto normativo poco dettagliato lascia forzatamente al giudice il potere-dovere di accertare caso per caso la riconducibilità della realizzazione alla definizione di tettoia, per la quale è necessario il rilascio del permesso di costruire.


Vorresti trasformare il tuo pergolato in una pergotenda?

Oggi puoi farlo: scopri Onda Up, la nostra copertura scorrevole adatta per essere installata su qualsiasi tipologia di pergolato

 

tetto scorrevole per pergola

Un'ultima tipologia di verande è la cosiddetta pergola bioclimatica, ovvero un pergolato sul quale insiste una copertura costituita da lamelle orientabili; nella maggioranza dei comuni italiani questo tipo di pergola è considerata una vera e propria tettoia, in quanto le lamelle ruotate creano un'unica superficie impermeabile, quindi per installare questo tipo di strutture è necessario richiedere il permesso edilizio.

In certe zone molto turistiche, i Piani Regolatori Edilizi contengono disposizioni esplicite che qualificano le pergole bioclimatiche come edilizia libera da permessi, ma si tratta comunque di eccezioni alla regola.

Si consiglia in ogni caso di prendere informazioni presso il proprio Comune in quanto anche se la struttura o le pareti che si intende installare non richiedono titoli abilitativi edilizi, potrebbero essere comunque necessari altri titoli, nulla osta o autorizzazioni previste da norme di settore.

Quanto costa chiudere una pergola per trasformarla in una veranda?

Le soluzioni sono molte e per tutte le tasche, dipende dal risultato che si intende ottenere.

Se si cerca una soluzione pratica, non troppo costosa e affidabile nel tempo i nostri consigli sono:

  1. Non risparmiare sulla qualità: i materiali devono essere durevoli nel tempo, senza bisogno di continui interventi di manutenzione. Legno e ferro, per esempio, hanno bisogno di ricevere costantemente trattamenti periodici per evitare il loro deterioramento precoce;
  2. Scegliere la semplicità: il prodotto dev'essere di semplice manifattura, senza parti troppo complesse, come motori e cinghie, che vanno regolate periodicamente e sono soggette a rottura;
  3. Farsi consigliare dagli esperti per non sbagliare: consigliamo vivamente di scegliere prodotti di cui si conosce l'azienda produttrice, per poter ricevere una consulenza e ricevere un'adeguata assistenza in caso di necessità.

Conclusioni

Chiudere un pergolato, un balcone o un portico non è un'operazione difficile, bisogna solo fare attenzione alle normative comunali e seguire i nostri semplici consigli per orientarvi tra le tante offerte del mercato, sicuri di non sbagliare investimento. Trasformare la vostra area esterna in un meraviglioso garden living è un'idea che merita tutta la vostra considerazione: chissà che non vi possa aiutare a combattere la nostalgia della bella stagione durante le grige giornate invernali!

Guarda tutta la nostra gamma di pergole, vele e ombreggianti in alluminio

Tenda a vela per eventi

VELORA

Tenda a vela per eventi

 

Pergola con copertura scorrevole

ONDA

Pergola con copertura scorrevole

Copertura scorrevole per pergolati

ONDA-UP

Copertura scorrevole per pergolati

Pergolato autoportante o addossato a muro

KUBE

Pergolato autoportante o addossato a muro

Pergola addossata a muro

3 FACILE

Pergola addossata a muro

archiviato sotto: ,