Blog / Comfort acustico: l’importanza dell’assorbimento acustico per preservare il bisogno di silenzio e privacy della persona

Comfort acustico: l’importanza dell’assorbimento acustico per preservare il bisogno di silenzio e privacy della persona

Stare bene nel silenzio: il comfort acustico è il benessere percepito all’interno di un ambiente. Noi della Giulio Barbieri abbiamo a cuore la serenità dei nostri clienti: per questo abbiamo progettato Eclettica, il nuovo prodotto che verrà proposto al mercato nel mese di settembre 2021, nato per migliorare l’esperienza di quiete e profondo relax.

Mai come oggi, il comfort abitativo è diventato un’esigenza primaria: nella vita di tutti i giorni, passiamo molto tempo all’interno di ambienti chiusi come scuole, uffici, teatri e ristoranti, dove la rumorosità ambientale è elevata, e spesso sfocia in alti livelli di affaticamento, sia mentale che fisico. A partire, pertanto, dall’osservazione di questo disagio, la progettazione di un sistema di assorbimento acustico è divenuta per noi fondamentale, allo scopo di garantire un ottimo comfort ambientale, in particolar modo nel tempo libero e nei tanto agognati momenti di calma dei nostri clienti. Infatti, attraverso l’attenzione ad alcune condizioni essenziali come il comfort termico, il benessere acustico e la qualità visiva, possiamo ritrovare quelle sensazioni piacevoli che ci permettono di vivere bene e in modo salutare la nostra vita.

 Pergola con tetto fisso Eclettica

Il benessere passa anche dal silenzio: cosa ci ha spinto alla progettazione di un sistema fonoassorbente?

Nell’architettura, il silenzio svolge un ruolo fondamentale: gli edifici sono dei musei del tempo e del silenzio. L'architettura trasforma il tempo e riesce persino a creare il silenzio. Così, fare esperienza di un edificio non vuole dire solamente guardare gli spazi, le superfici, le forme e i colori ma è anche ascoltarne il silenzio: la cosa particolare è che esso è unico per ogni edificio. Se andiamo più a fondo, ascoltando l'architettura, in realtà ascoltiamo noi stessi. Si tratta di un esercizio d’introspezione, si tratta di allenarci su come percepiamo il mondo: gli elementi di design non svolgono solo una funzione estetica, ma permettono di esaltare i piccoli suoni che fanno bene al nostro umore e alla nostra persona, eliminando i rumori più fastidiosi che non permettono la concentrazione e il rilassamento.

 

Talvolta l'architettura cerca il silenzio e il vuoto in cui la nostra coscienza si possa ritrovare. Il silenzio è un po' come il buio: bisogna avere il coraggio di guardarlo. E poi pian piano si comincia a vedere il profilo delle cose. Quindi l'architettura è anche l'arte di creare i luoghi per il silenzio, per la meditazione.” Renzo Piano

 

In acustica la riverberazione è il fenomeno della riflessione delle onde sonore sulle superfici di un ambiente. Il tempo di riverberazione è la permanenza del suono nello spazio circoscritto. Quando il tempo di riverberazione è troppo lungo, le onde sonore prodotte si sovrappongono e si mescolano tra loro rendendo l’ambiente rumoroso ridondante. Una conseguenza evidente, ad esempio, è la mancata comprensione di un fraseggio tra persone poste frontalmente. Questa riverberazione o rimbombo aumenta progressivamente in una sala affollata perché ognuno dei presenti per farsi comprendere è costretto ad alzare il tono, si innesca un meccanismo che rende insostenibile il disturbo sonoro al quale si è sottoposti. I sistemi fonoassorbenti adottati dalla Giulio Barbieri riducono il tempo di riverbero. I tessuti e i pannelli fonoassorbenti che utilizziamo hanno un elevato coefficiente di assorbimento acustico.

Il tempo di riverberazione in una stanza è il tempo necessario affinché un impulso sonoro generato nell’ambiente divenga impercettibile.

Il tempo di riverberazione è uno dei parametri maggiormente utilizzati per caratterizzare la qualità acustica interna di un ambiente sono definite dalla norma tecnica UNI EN 11532-2:2020.  

Al decreto si possono affiancare ulteriori prescrizioni definite dalla legislatura locale, regolamenti e leggi Regionali.  A prescindere dai limiti di legge cogenti, in molti ambienti è più che opportuno correggere l’acustica interna per consentire una adeguata comprensione del parlato, quindi locali aperti al pubblico verande o Pergole destinate a Bar, Ristoranti, Mense, ecc. ecc.

Il livello ottimale di tempo T di riverberazione, a livello normativo le indicazioni sono proposte dalle norme UNI 11367 classificazione acustica delle unità immobiliari e UNI 11532 caratteristiche acustiche interne di ambienti confinati.

 

Noi della Giulio Barbieri avevamo una sfida: creare uno spazio che andasse incontro alle nuove necessità dei clienti, che hanno sempre più cari i concetti di rigore estetico e di essenzialità, uniti alla semplicità di utilizzo, ma anche all’esigenza di passare del tempo libero in un luogo armonioso e gradevole, dove la calma regna sovrana.

Una rigorosa ricerca progettuale ci ha permesso di creare Eclettica, il nuovo prodotto in casa Giulio Barbieri, in cui sarà possibile personalizzare la struttura con un tetto realizzato con pannelli fonoassorbenti, che riducono sensibilmente il riverbero acustico creando un ambiente acusticamente ovattato. Eclettica è sintesi di comfort ambientale: la luce soffusa incontra il silenzio rispettoso, creando un ambiente che soddisfa il punto di vista estetico, ed è perfetto per la concentrazione e il benessere della persona.

 

Pergola con copertura fissa Eclettica

FOCUS ON: Eclettica

Come già accennato, in questo momento storico il comfort abitativo è un bisogno primario: condizioni come un’illuminazione sbagliata o la mancanza di controllo del riverbero possono provocare uno stress inconsapevole che, nel tempo, può generare insofferenza e malessere. Attraverso l’attenzione ad alcune condizioni essenziali come il comfort acustico e la qualità visiva, invece, possiamo ritrovare quelle sensazioni piacevoli che ci fanno vivere bene e in modo salutare l’ambiente che ci circonda.

La protezione degli ambienti dai rumori provenienti dall’esterno o da ambienti adiacenti assume un’importanza sempre maggiore che per la crescente sensibilità maturata dalle persone sul problema dell’inquinamento acustico.

Per la copertura di Eclettica abbiamo progettato una versione con tetto realizzato con pannelli fonoassorbenti, che riducono sensibilmente il riverbero acustico, spezzando la rumorosità e creando un ambiente acusticamente ovattato.

Non solo abbiamo pensato al comfort acustico, ma anche a quello visivo, per assicurare ai nostri clienti un’esperienza completamente positiva: l’illuminazione sarà posta sotto la membrana in PVC e coprirà l'intera superficie della pergola. L'illuminazione sarà assistita da strip led RGB o con luce bianca, per garantire un livello ottimale di luce che consenta agli occhi la migliore percezione visiva dell’ambiente, grazie ad una luminosità soffusa e non abbagliante, assicurando una corretta illuminazione della struttura.

In particolare, utilizzeremo quanto segue:

 • Telo: formato da una membrana con classe di resistenza al fuoco 1, realizzata in poliestere spalmato in PVC; il produttore è Serge Ferrari, azienda leader nella produzione di tessuti utilizzati per la realizzazione di tensostrutture e in generale, per strutture funzionali all'arredo giardino.

Pannelli fonoassorbenti rappresentati da un pannello unico accoppiato con lana di roccia, il sotto telo per assicurarne l’invisibilità e garantire un design minimale curato in ogni piccolo dettaglio.

La gamma a tinte calde e la finitura matt a polveri epossidiche termoindurenti trattate a forno aumentano la qualità del prodotto e la resistenza all’usura del tempo, donando ad Eclettica un aspetto armonioso, in perfetto accordo con gli elementi naturali.‎

Non mancherà la possibilità di personalizzazione: la struttura può infatti essere completata con l’installazione di numerosi accessori come le chiusure perimetrali scorrevoli in PVC o in Vetro, le tende a caduta, i tendaggi decorativi.

Eclettica è la sintesi tecnologica per rispondere alla crescente richiesta di un comfort ambientale totale che appaga tutti i sensi, compreso quello dell’udito.‎

La Giulio Barbieri continua così nel suo impegno quotidiano nel sostenere e promuovere la ricerca del giusto equilibrio tra la salute dell’ambiente e quella delle persone che lo abitano.

archiviato sotto: ,