Blog / Turismo sostenibile, green hotel, cicloturismo:ecco cosa cerca il nuovo popolo delle vacanze

Turismo sostenibile, green hotel, cicloturismo:ecco cosa cerca il nuovo popolo delle vacanze

Da ormai diversi anni a questa parte le statistiche mostrano un dato in costante crescita: la ricerca di una vacanza all’insegna del turismo sostenibile sta incidendo pesantemente sulle tradizionali modalità di programmazione e pianificazione delle ferie di italiani e non

In questo articolo:
Alcuni dati sul turismo sostenibile
Le buone prassi di alberghi e strutture ricettive
Il Cicloturismo
Riassumendo

Da ormai diversi anni a questa parte le statistiche mostrano un dato in costante crescita: la ricerca di una vacanza all’insegna del turismo sostenibile sta incidendo pesantemente sulle tradizionali modalità di programmazione e pianificazione delle ferie di italiani e non e di conseguenza sulle caratteristiche che hotel, alberghi e B&B devono avere per rendersi attraenti e all’avanguardia nei confronti dei propri potenziali ospiti. Proporre soluzioni in linea con il turismo sostenibile, ovvero quella forma di turismo che mira a soddisfare le necessità dei viaggiatori e dei territori ospitanti, costruendo allo stesso tempo opportunità di sviluppo e crescita per il futuro è fondamentale. Relax, comfort e divertimento non sono quindi più sufficienti per la vacanza perfetta, devono necessariamente essere accompagnati da filosofie e pratiche green, che mirano a tutelare e proteggere l’ambiente circostante.

Stazioni di ricarica per veicoli elettrici

Alcuni dati sul turismo sostenibile

Secondo il VII Rapporto “Italiani, turismo sostenibile ed ecoturismo” di Univerde, nel 2017 il 42% degli intervistati prima di scegliere dove alloggiare si è informato sull’attenzione dedicata all’ambiente da parte della struttura turistica individuata. Nel 2011 il medesimo dato era fermo al 35%.

Quella del turismo sostenibile è quindi di una tendenza a cui non si può fare a meno di dare importanza e che sembra aver trovato riscontro e risposta nelle pratiche adottate da molte strutture ricettive. Non è un caso, per esempio, che proprio l’Italia con ben 186 strutture per la ricezione turistica certificate Ecolabel (di cui 56 solo in Trentino Alto Adige) sia in testa alla classifica europea per per le strutture ecosostenibili, seguita da Francia con 52 green hotel e da Spagna con 53 strutture; e che nel 2017 sia stata proprio una struttura italiana, per la precisione il Lefay Resort & Spa Lago di Garda a Gargnano ad aggiudicarsi il titolo di albergo più sostenibile d’Europa (quarto nella classifica mondiale) secondo la classifica stilata da Trip Advisor in occasione della giornata della terra 2017.

Le buone prassi di alberghi e strutture ricettive

Vediamo allora sulla base delle certificazioni Ecolabel e delle buone pratiche adottate dai green hotel, alcune delle caratteristiche che una struttura ricettiva deve avere per poter rispondere alle richieste del turismo sostenibile. Innanzitutto, per quanto riguarda la parte energetica vengono premiati approvvigionamento elettrico da fornitore che utilizzi fonti rinnovabili, energia per il riscaldamento da fonti pulite, efficienza di apparecchi per il riscaldamento e autogenerazione di energia elettrica in loco da fonte sostenibile. In tal senso anche la messa a disposizione di servizi energetici green comporta un valore aggiunto; parliamo per esempio dell’opportunità di offrire ai potenziali clienti la possibilità di ricaricare il proprio veicolo elettrico attraverso una stazione di ricarica presente nella struttura o la messa a disposizione di un servizio di bike sharing elettrico, per agevolare gli spostamenti, contenere le emissioni inquinanti e allo stesso tempo garantire una vacanza all’insegna della salute, dell’attività e della scoperta di itinerari inusuali.

Esistono a tale proposito stazioni di ricarica caratterizzate da pensiline con copertura fotovoltaica che permettono alle bici con pedalata assistita di ricaricarsi completamente grazie all’energia solare trasformata in energia elettrica, senza dover ricorre al supporto di energia proveniente da altra fonte.

stazioni di ricarica per veicoli elettrici

Il Cicloturismo

È qui opportuno aprire una piccola parentesi in relazione ai numeri del cicloturismo che si caratterizza come una tra le principali forme di turismo sostenibile oltre che un importante supporto a favore della crescita economica se si pensa che solo in Italia gli spostamenti sulle due ruote generano un fatturato che supera i 6 miliardi di Euro. Il progressivo aumento di piste ciclabili (+ 20,5% negli ultimi 5 anni), di percorsi e pacchetti vacanza appositamente studiati per gli amanti della bicicletta e la nascita di iniziative legate alla riscoperta del velocipede, rappresentano un importante segnale del crescente interesse nei confronti del cicloturismo e la messa a disposizione da parte delle strutture ricettive di servizi di noleggio di biciclette rappresenta senza dubbio una opportunità di crescita e di sviluppo, nonché un modo per attrarre turisti, da non sottovalutare.

Tornando alle caratteristiche per qualificarsi come strutture sostenibili, la “questione” legata alle modalità di approvvigionamento energetico rappresenta comunque solo uno degli aspetti per ottenere la certificazione Ecolabel o per qualificarsi come green hotel; altri fattori determinanti riguardano per esempio l’utilizzo di materie prime a km 0 e di alimenti biologici, il ricorso a detersivi ecologici, l’adozione di sistemi per la differenziazione dei rifiuti e l’istituzione di una figura interna alla struttura nel ruolo di Responsabile ambientale.

Insomma, se si è titolari di strutture ricettive e si ha l’obiettivo di diventare non solo location di passaggio per turisti che necessitano di relax e comfort, ma si intende offrire ai propri potenziali clienti esperienze uniche, capaci di rigenerare mente e spirito, contribuendo allo stesso tempo alla diffusione di stili di vita green, il turismo sostenibile è una pratica da cui non si può prescindere: dalla certificazione della struttura, alla messa a disposizione di servizi di bike sharing per la scoperta a zero emissioni di paesaggi e borghi sconosciuti, passando per l’adozione di buone pratiche come la raccolta differenziata o il consumo di pietanze genuine, le proposte non mancano ed il successo sembra essere garantito.

Riassumendo:

• Studi recenti dimostrano che un italiano su due ricerca per le vacanze strutture capaci di coniugare relax, conoscenza del patrimonio artistico-culturale e tutela dell’ambiente (studio Univerde) • Il settore ricettivo italiano sembra essere perfettamente in linea con queste nuove esigenze e anzi si pone come leader a livello europeo (strutture certificate Ecolabel)

• Esistono certificazioni riconosciute a livello europeo ideate per fornire un utile supporto ai titolari di strutture per la ricezione turistica che intendono certificare le proprie attività in relazione alla tutela ambientale

• Un fattore rilevante è dettato dalle modalità di approvvigionamento energetico delle strutture

• Le soluzioni ed i servizi a supporto dell’elettromobilità possono rappresentare un utile opportunità per rientrare nella categorie delle strutture green (in Italia, anche se più lentamente rispetto al resto dell’Europa, l’elettromobilità sta lentamente aumentando la sua portata)

• Il cicloturismo è tra le principali pratiche di turismo sostenibile

Contenuti correlati
Evo-Bike
Pensilsole
Evo-Car
archiviato sotto: ,