Blog / Detrazione fiscale al 50% - Ecobonus per schermature solari Giulio Barbieri

Detrazione fiscale al 50% - Ecobonus per schermature solari Giulio Barbieri

È questo il momento ideale per usufruire del vantaggio Ecobonus 2020 e investire nell’acquisto e la posa in opera di schermature solari mobili – come tende da sole e pergole – negli edifici esistenti.

La detrazione al 50% sulle schermature solari è un’occasione imperdibile per impreziosire la propria abitazione con un prodotto che protegge dalla luce e contribuisce a mantenere la temperatura interna ideale.

L'Ecobonus in breve

La detrazione fiscale per le schermature solari è una diminuzione delle imposte dovute perché, nel caso specifico, sono state sostenute delle spese destinate a migliorare l’efficienza energetica di edifici esistenti. Secondo la legge di bilancio 2020 le schermature solari rientrano negli interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti e come tali godono di una detrazione fiscale del 50% fino ad un massimo totale di spesa di 120.000 € posa inclusa, destinati esclusivamente alle schermature solari. È quindi possibile detrarre fino ad un massimo di 60.000 € per unità immobiliare pari al 50% dell’investimento.
Sono inclusi edifici residenziali (o anche solamente parti di essi) di qualsivoglia categoria catastale purché riscaldati, come ad esempio edifici destinati all’attività di impresa o all’attività professionale, quindi anche ristoranti, alberghi o altre attività commerciali. Sono esclusi, invece, tutti gli immobili in costruzione o gli interventi assimilabili, come gli ampliamenti

Chi può usufruire di questo tipo di detrazione

Possono usufruire delle detrazioni fiscali tutti i contribuenti, residenti e non residenti, anche se titolari di reddito d’impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto dell’intervento e che quindi  abbiano un reddito su cui pagare le imposte (IRPEF o IRES). I titolari di reddito d’impresa possono dedurre fiscalmente la quota di ammortamento della spesa sostenuta al netto dell’IVA (detraibile) ed inoltre beneficiare della presente detrazione.

Cosa si intende per “schermature solari”

La definizione reperibile nell'Allegato M del D.L. 311/2006 è la seguente: “I sistemi che, applicati all’esterno di una superficie vetrata trasparente, permettono una modulazione variabile e controllata dei parametri energetici e ottico luminosi in risposta alle sollecitazioni solari”.
Nel concreto, per quanto riguarda le soluzioni ombreggianti Giulio Barbieri, parliamo delle seguenti soluzioni:

È possibile, inoltre, includere in questo elenco anche prodotti come la tenda avvolgibile VOK e la tenda saliscendi a caduta ZIP.

Detrazione fiscale 2020

Da prassi, le schermature solari soggette a detrazione fiscale devono essere certificati CE.
La marcatura CE e la classe di resistenza al vento sono dati fondamentali da conoscere se si vuole acquistare un prodotto certificato e sicuro. La marcatura CE specifica per le tende da sole, regolamentata dalla normativa UNI EN 13561, oltre ad essere indispensabile anche ai fini della richiesta di detrazione fiscale, garantisce la resistenza del prodotto a classi di vento diverse usando il metodo di prova previsto dalla norma UNI EN 1932.

Fare dei test sulla tenda da sole per determinarne la resistenza è un fattore decisivo soprattutto per quanto riguarda la sicurezza e non solo per quanto concerne l’aspetto puramente qualitativo del prodotto.
I prodotti Giulio Barbieri ONDA e VOK sono stati sottoposti a rigorosi test di laboratorio, regolati dalle normative europee, al fine di certificarne la resistenza al vento. L'esito di questi test ci permette di fornire una classe di resistenza per ogni singolo prodotto, un dato fondamentale per ottenere la marcatura CE, andando quindi a certificarne la sicurezza e la durata nel tempo.

Le classi di resistenza vanno dalla uno alla sei: più è alta la classe più le strutture sono in grado di resistere alla spinta del vento.
La tenda avvolgibile VOK è stata testata fino a 74 km/h e rientra quindi nella classe 5 di resistenza al vento, applicata dalla normativa UNI EN 13561.
La struttura ONDA è stata in grado di contrastare un'azione del vento pari a 130 km/h, superando quella prevista dalla norma per la Classe 6 (102 km/h).


La resistenza al vento è un fattore importante non solo per la durata nel tempo della tenda, ma anche in termini di sicurezza. Il consiglio è quello di mettere sempre in posizione di sicurezza i prodotti Giulio Barbieri in caso di forte vento, nonostante le classi di resistenza. Questo perché un colpo di vento forte e improvviso, di valore superiore a quello per il quale la tenda è stata certificata, può sempre capitare e creare situazioni di pericolo imprevedibili.

Come usufruire dell'Ecobonus

Per usufruire dell'Ecobonus è necessario presentare la Dichiarazione del Fabbricante della schermatura solare, in cui si certifica che la schermatura ha i requisiti necessari per la detrazione come indicato dall’articolo 14 comma 2 del D.L. 63/2013. (Circolare 7/E dell’Agenzia delle Entrate del 4 aprile 2017) e pagare con bonifico bancario parlante, o con credito al consumo per i privati, o con altri sistemi di pagamento per le imprese. Infine, entro 90 giorni dal termine dei lavori, sarà necessario compilare online il modulo F, una “scheda informativa per interventi di installazione di schermature solari” sul sito www.enea.it


Link utili:
Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile
Agenzia delle Entrate
Dipartimento Unità per l'Efficienza Energetica 

 


 

archiviato sotto: ,